I 4 elementi – aria acqua fuoco terra

progetto artistico di Stefania Toscano – drammaturgia, regia e costumi Paola Sarcina – progetto video Federico Spirito – musiche di Amar, Brahms, Chopin, Händel, Shaumbra, The PianoGuys – con Aziza Essalek, Diana Forlani, Paola Sarcina, Stefania Toscano
(spettacolo in italiano e arabo)

premiato come “miglior tema” all’International Theatre Festival Arouad (Marocco, 2016)

Lo spettacolo I 4 elementi è un progetto artistico di Stefania Toscano, che ne cura la parte coreografica, con il contributo drammaturgico di Paola Sarcina e quello video di Federico Spirito.
La teoria dei “4 elementi” della natura, costituisce il “pretesto creativo” a cui s’ispira la narrazione drammaturgica e coreografica, per raccontare il mondo di oggi, in cui si è fortemente incrinato il delicato rapporto di equilibrio tra l’uomo e la natura (intesa come ecosistema), quest’ultima sempre più sottoposta ad aggressioni di ogni genere. Dopo un attento lavoro di ricerca e documentazione attraverso fonti d’informazione scientifica, dovendo realizzare uno spettacolo si è optato per una scelta performativa che privilegiasse la dimensione artistica. Così la drammaturgia attinge in modo particolare a fonti classiche letterarie quali Le Metamorfosi di Ovidio, brani di Eraclito, Kahlil Gibran e Emily Dickinson, integrati con testi originali di Paola Sarcina e con frammenti e citazioni dall’Enciclica Laudato si’ di Papa Francesco. Lo spettacolo pur essendo un progetto profondamente laico, ha trovato ispirazione in molte frasi e parole usate da Papa Francesco nella sua enciclica sull’ambiente, nella sua visione di una “ecologia integrale”. Allo stesso tempo letterati e poeti, che hanno mostrato nelle loro opere sensibilità e profondo rispetto per la natura, si sono rivelati fonti d’ispirazione privilegiata per parlare di questioni ambientali.
La teoria dei quattro elementi è antichissima e, con enunciazioni diverse, è condivisa da culture occidentali e orientali. Ha legato nei secoli e nelle diverse culture discipline quali filosofia, aritmetica, geometria, medicina, psicologia, alchimia, chimica, astrologia, religione, astronomia.
I testi selezionati, in prevalenza letterari e poetici, s’integrano nello spettacolo, nell’alternanza di parti recitate, coreografiche e video, proponendo al pubblico temi di rilevanza ambientale: i rifiuti urbani; l’inquinamento da plastica di mare e corsi d’acqua dolce; l’inquinamento da pesticidi ed altri agenti tossici di suolo e fiumi; l’innovazione e la sostenibilità del sistema agro-alimentare; la donna quale protagonista e garante di un sano rapporto con l’ambiente; l’agricoltura, l’alimentazione e lo spreco alimentare; l’inquinamento urbano, il riscaldamento globale, l’esaurimento delle risorse, la deforestazione, i cambiamenti climatici …
Lo spettacolo vuole stimolare una riflessione e presa di coscienza, anche attraverso immagini scioccanti che ogni giorno passano davanti ai nostri occhi sui media e sui social, ma a cui sembriamo ormai tutti assuefatti. Alla fine, non propone una visione catastrofista, ma c’invita ad assumerci le nostre responsabilità, soprattutto etiche, nei confronti della natura e ritrovare una rinnovata umanità in armonia con Madre Terra: “Aria … il nostro respiro – Acqua … il nostro sangue – Fuoco … il nostro spirito – Terra …. il nostro corpo”. Citando ancora Papa Francesco: “tutto è in relazione e tutti noi esseri umani, siamo uniti in un meraviglioso pellegrinaggio con il fiume e il mare, il cielo e la Terra […] l’universo tutto. […] Possa la nostra epoca essere ricordata per il risveglio di un nuovo rispetto per la vita; per l’impegno a raggiungere la sostenibilità, la giustizia e la pace; per la gioiosa celebrazione della vita”.

Premio Internazionale Lydia Biondi 2018

MTM Lydia Biondi, per ricordare l’artista che si è distinta in campo nazionale e internazionale come interprete, regista e docente di Commedia dell’Arte bandisce la 2° edizione del Premio Internazionale Lydia Biondi, per artisti che presentino performance in assolo o in duo con caratteristiche d’internazionalità raggiunta attraverso la contaminazione di generi: dialetti e lingue diverse, mimo, danza, teatro di movimento, canto, commedia dell’arte. Possono partecipare attori italiani e stranieri tra i 18 e i 30 anni di età (nati dal 1/01/ 1988 al 30/09/ 2000). 12 nov. Semifinale Teatro La Comunità – Roma , 13 nov. Finale  Teatro Torlonia – Roma. PREMI: primo 1000€, secondo 500€,  terzo 300€. Iscrizione entro il 30 settembre 2018. Bando disponibile sui social  e sul sito www.mtmlydiabiondi.com

 

un concerto lirco a un anno dalla scomparsa di Angelo Marenzi, in collaborazione con il Comune di Castelnuovo di Porto e la partecipazione di artisti internazionali, amici e allievi del grande tenore italiano. Direzione artistica Lorraine Nawa Jones. Sabato 22 settembre 2018, Chiesa di S. Maria Assunta, ore 19, ingresso libero ad offerta in favore della basilica

Mythos 3.0 va a scuola

Mythos 3.0 – Reading e laboratori didattici sulla riscrittura contemporanea dei miti classici per i licei classici e scientifici, istituti magistrali. Tre coppie di miti (Achille/Elena, Eco/Narciso, Era/Crono). Progetto disponibile a richiesta delle scuole per l’anno scolastico 2017/2018.

CerealiaFestival 2018

La VIII edizione del Festival, organizzato dalla MThI in collaborazione con diversi partner, si svolgerà a Roma ed altre città, dal 7 al 10 giugno 2018. Vai al sito del Festival per essere aggiornato sul programma www.cerealialudi.org

Taccuini del Lazio. Gustare il paesaggio

Scopri i dettagli del progetto