I Persiani di Eschilo all’UPS

Per il secondo anno l’Università Pontificia Salesiana (UPS) di Roma, affronta l’impegno di portare in scena una tragedia greca. Dopo il progetto realizzato nel 2017 con l’Antigone di Sofocle, è la volta de I Persiani di Eschilo.

La messa in scena è il frutto di un seminario- laboratorio teatrale promosso dalla Facoltà di Lettere Cristiane Classiche sotto la guida del prof. Roberto Fusco e della dott.ssa Paola Sarcina, in collaborazione con l’associazione culturale Music Theatre International. Al laboratorio partecipano studenti e docenti provenienti da diverse facoltà dell’UPS, più collaboratori esterni, appassionati di teatro e professionisti dello spettacolo.

La rappresentazione è quindi il frutto di un laboratorio integrato, in cui dalla riscrittura del testo, alla scelta dell’ambientazione e delle soluzioni registiche, tutto è frutto di un lavoro condiviso tra studenti, docenti e professionisti del teatro.

Per questa seconda edizione del progetto si è deciso di offrire alle scuole romane la possibilità di assistere a una delle due rappresentazioni previste nel mese di maggio presso il Teatro Auditorium dell’Università, prevista il 16 maggio alle 11.30 (locandina allegata).

Gli studenti delle scuole Superiori e i insegnanti accompagnatori potranno interagire a fine spettacolo con gli studenti dell’Università e i loro docenti, per riflettere insieme sulle tematiche toccate dalla tragedia e sulle soluzioni e chiavi di letture applicate alla sua messa in scena.